• Sei in:
  • Home
  • Guida dello studente 20182019

Immagine di studenti

GUIDA DELLO STUDENTE - a.a. 2018/2019

Perché studiare Lettere?

Il Corso di Laurea offre agli studenti una preparazione di base nelle discipline letterarie, filologiche e linguistiche, essenziali nella formazione del laureato in Lettere. Accanto a queste, la presenza di discipline di altri ambiti (archeologico, artistico, filosofico, geografico, storico) permette agli studenti di integrare la preparazione in settori importanti a definire il profilo culturale del laureato. Gli obiettivi formativi sono diversamente articolati a seconda dei percorsi. Importanza primaria riveste la conoscenza filologica e storico-letteraria di testi antichi e moderni; altrettanto basilare è la comprensione delle strutture fondamentali del linguaggio e dei meccanismi della sua evoluzione, attraverso l'analisi sincronica e diacronica secondo i metodi della linguistica generale e storica. Le competenze acquisite dovranno essere situate in un ampio arco cronologico, dall'antichità all'età contemporanea, con riferimento alle componenti fondamentali della cultura europea (greco-romana, medievale, moderna) e con aperture verso quelle del Vicino Oriente e dell'Asia.

Nel quadro delle ulteriori attività formative gli studenti possono svolgere tirocini o stages presso enti pubblici o privati per acquisire competenze di tipo biblioteconomico, didattico, editoriale, pubblicistico e simili. Tali attività sono regolamentate da specifici accordi fra la Scuola e le strutture coinvolte.

Percorso formativo

Il Corso di laurea offre agli studenti una preparazione di base nelle discipline letterarie, filologiche e linguistiche, essenziali nella formazione del laureato in Lettere. Accanto a queste, la presenza di discipline di altri ambiti (archeologico, artistico, filosofico, geografico, storico) permette agli studenti di integrare la preparazione in settori ugualmente importanti a definire il profilo culturale del laureato.
Gli obiettivi formativi sono diversamente articolati a seconda dei percorsi. Importanza primaria riveste lo studio filologico e storico-letterario di testi antichi e moderni; altrettanto basilare è la comprensione delle strutture fondamentali del linguaggio e dei meccanismi della sua evoluzione, attraverso l'analisi sincronica e diacronica secondo i metodi della linguistica generale e storica. Le competenze acquisite rimandano a un ampio arco cronologico, dall'antichità all'età contemporanea, con riferimento alle componenti fondamentali della cultura europea (greco-romana, medievale, moderna) e con aperture verso quelle del Vicino Oriente e dell'Asia.
Nel quadro delle ulteriori attività formative gli studenti possono svolgere tirocinii presso enti pubblici o privati per acquisire competenze di tipo biblioteconomico, didattico, editoriale e simili. Tali attività sono regolamentate da specifici accordi fra la Scuola e le strutture coinvolte.
Il Corso di laurea in Lettere si articola in tre curricula:

  • Antico e medievale (distinto in tre indirizzi: Antico, Medievale e Vicino-Orientale)
  • Linguistico
  • Moderno e contemporaneo

Sono previste propedeuticità obbligatorie. Il Corso di laurea in Lettere prevede infatti:
a) un percorso di studio propedeutico, che comprende attività formative di base e attività caratterizzanti, invariabile in tutti i curricula e da realizzarsi prevalentemente attraverso corsi di carattere istituzionale da 12 CFU;
b) una serie di percorsi di studio, definiti per i singoli curricula, che comprendono attività formative caratterizzanti e attività affini e integrative;
c) un gruppo di altre attività formative, comuni a tutti i curricula e comprendenti: attività a scelta dello studente (12 CFU); attività concernenti le lingue straniere (6 CFU); laboratori di scrittura e abilità informatiche finalizzati alla redazione della dissertazione di laurea, in alternativa ai tirocinii formativi (6 CFU); prova finale (12 CFU).

Gli esami del percorso di studio propedeutico (a) devono essere superati entro i primi due anni di corso (con eccezione degli esami di Geografia e di discipline storiche), come meglio specificato nel successivo comma 4. Gli esami dei percorsi di studio dei singoli curricula (b) possono essere sostenuti a partire dal 1° anno, nella misura prevista dai percorsi di studio, e poi nel 2° e 3° anno di corso.
Gli esami e l'assolvimento delle frequenze delle altre attività formative (c) possono essere sostenuti e soddisfatti sia nei primi due anni di corso sia nel terzo, secondo quanto disposto dai piani carriera dei singoli curricula.

Il percorso di studio propedeutico è definito come segue:

  • 1 esame di Letteratura latina o Storia della lingua latina o Lingua e traduzione latina o Latino di base annuale o biennale (L-FIL-LET/04; la scelta del corso non è a disposizione dello studente, ma dipende dall'esito della prova d'ingresso)
  • 1 esame di Letteratura italiana (L-FIL-LET/10)
  • 1 esame di Storia della lingua italiana (L-FIL-LET/12)
  • 1 esame di Fondamenti di linguistica (L-LIN/01)
  • 1 esame di Geografia (M-GGR/01)
  • 1 esame di discipline storiche: Storia greca (L-ANT/02) o Storia romana (L-ANT/03) o Storia medievale (M-STO/01) o Storia moderna (M-STO/02) o Storia contemporanea (M-STO/04)
  • 1 esame di discipline metodologiche: Filologia dei testi romanzi (L-FIL-LET/09) o Filologia germanica (L-FIL-LET/15) o Propedeutica alla filologia greca (L-FIL-LET/02) o Propedeutica alla filologia latina (L-FIL-LET/05)

Gli studenti sono tenuti a inserire nel piano carriera:

  • entro il 1° anno di corso 4 esami, per un totale di 48 CFU;
  • entro il 2° anno di corso i rimanenti esami, per un totale di 78 CFU.

Tutti gli esami del percorso di studio propedeutico possono comunque essere sostenuti entro il 1° anno; dopo il 2° anno, il mancato superamento dei primi quattro esami del percorso di studio propedeutico produrrà il blocco del piano carriera dello studente con conseguente impossibilità a sostenere gli esami del 3° anno. Non è consentito sostenere esami relativi a corsi, esterni al percorso propedeutico ma appartenenti ai s.s.¬d. inseriti in tale percorso, prima di quelli pertinenti al percorso stesso. I crediti relativi agli esami del percorso di studio propedeutico non possono essere conseguiti con corsi all'interno di un programma Erasmus.
La frequenza alle varie attività formative non è obbligatoria; i casi contrari sono esplicitamente indicati sulla pagina web dei singoli insegnamenti.

Come iscriversi

T.A.R.M. (Test di Accertamento dei Requisiti Minimi

Il Piano carriera on line

Il servizio on line per la compilazione del piano carriera (raggiungibile dalla propria pagina myunito) consente agli studenti di scegliere le attività didattiche erogate per il corso di studio di iscrizione (secondo le regole definite dalla struttura didattica di riferimento) al fine di poter sostenere i relativi esami nelle previste sessioni di appello.

Scadenze: dai primi giorni di ottobre (data in fase di definizione) e fino al 31 gennaio 2019 si dovrà scegliere l'impegno ("full time" o "part-time") e compilare il piano carriera. Dal 15 aprile al 17 maggio 2019 sarà possibile modificare unicamente il piano carriera mentre non sarà più possibile modificare l'impegno.

La compilazione on line del piano carriera è consentita solo agli studenti in regola con il pagamento della prima rata prevista per l'anno accademico; nel caso degli studenti del primo anno, la compilazione è consentita solo a coloro che hanno superato il TARM e agli studenti che hanno recuperato gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi (OFA) derivanti dal mancato superamento del test.

Gli studenti sono tenuti a compilare il piano carriera per coorte di appartenenza e per il ciclo completo del corso di studio di appartenenza.

Gli studenti iscritti ad anni successivi al primo per l'a.a. 2018-2019 devono intervenire in modifica al proprio piano per consentire un completo allineamento delle attività già caricate gli anni passati con la nuova programmazione didattica.

La funzionalità di presentazione on line del piano carriera non è attiva per gli studenti con un numero anni di iscrizione superiore alla durata legale del corso di studio (fuori corso), eventuali modifiche dovranno essere effettuate direttamente presso la segreteria studenti di appartenenza.

Sarà in ogni caso possibile - e in qualche caso necessario - effettuare modifiche negli anni successivi.

Per informazioni ulteriori sul piano carriera:

Piano carriera: indicazioni utili e ulteriori informazioni

Tutor

Curriculum antico e medievale, indirizzo antico: Edoardo BonaMassimo Manca
Curriculum antico e medievale, indirizzo medievale: Walter MeligaAnna Maria Taragna
Curriculum antico e medievale, indirizzo vicino oriente: Alessandro Mengozzi
Curriculum linguistico: Davide Ricca
Curriculum moderno e contemporaneo: Laura Nay
Curriculum moderno e contemporaneo, settore letteratura italiana: Sabrina Stroppa
Curriculum moderno e contemporaneo, settore linguistica italiana: Marinella Pregliasco

Calendario didattico

Insegnamenti

Orario delle lezioni

Sede del corso di laurea

Orario di ricevimento

Profili professionali

Organizzazione del corso di laurea

Contatti

 

Ultimo aggiornamento: 30/07/2018 11:43

Il corso in breve

Dipartimento di riferimento

Scuola di riferimento

Campusnet Unito
Non cliccare qui!