Prova di ingresso di Latino 2018-2019

Pubblicato: Giovedì 26 luglio 2018 da Massimo Manca

Prova di ingresso di Latino

In breve:

data: 11 settembre 2018, ore 14, aule 36 e 37 Palazzo Nuovo.

iscriversi nel doodle https://doodle.com/poll/m2y8ctsacxqk8ukk

non serve il dizionario

 

Cari studenti,

benvenuti, anzitutto, ai nostri corsi di latino. Siamo sicuri che vi saranno utili nella vostra formazione universitaria (e non solo); non esitate a rivolgervi direttamente a noi se avete questioni relative alla nostra disciplina (ma, per cortesia, non chiedeteci cose facilmente reperibili su unito.it!). Trovate le mail dei docenti in calce a questo avviso; per questioni relative specificamente alla prova d'ingresso, potete scrivere in particolare al prof. Massimo Manca (massimo.manca@unito.it)

Il primo passo da compiere per accedere ai nostri esami di latino è partecipare alla prova d'ingresso, che vi assegna al corso più adatto per voi. La prova di ingresso non è un esame, ma serve semplicemente ad assegnare allo studente il corso più adatto a lui.

Tutti gli studenti che provengano da Scuole superiori ove si insegni latino (anche solo per due anni), e che si iscrivano alla Scuola di Scienze Umanistiche in Corsi di laurea triennale che prevedano esami di latino, sono tenuti a sostenere la prova d'ingresso. Senza la prova di ingresso infatti non si può sapere a che corso iscriversi.

Alla prova non sono tenuti gli studenti che non abbiano mai studiato latino al liceo: per costoro il corso obbligatorio è LATINO DI BASE (BIENNALE), che insegna il latino partendo da zero.

Gli studenti iscritti a Corsi di laurea in cui il latino non è previsto tra le materie del I anno possono sostenere la prova d'ingresso anche all'inizio del II anno, comunque e sempre prima dell'inizio dei corsi di latino che intendono frequentare.

Per evitare contrattempi, invitiamo a sostenere la prova anche gli studenti non ancora certi di iscriversi a Lettere e/o in attesa degli esiti dei test d'ingresso alle Facoltà a numero chiuso.

La prova d'ingresso di latino non è ripetibile.

 


 

NORME PRATICHE 

E' necessario presentarsi MUNITI DI VALIDO DOCUMENTO D'IDENTITA' (se non ancora immatricolati o impossibilitati a iscriversi on line) O DI ATHENA CARD / LIBRETTO (se già immatricolati). In caso di problemi con l'iscrizione, basta presentarsi alla prova con un documento di identità. Nessuno sarà escluso.

Quest'anno la prova è cambiata:  dura cira cun'ora e mezza e consiste  in vari esercizi di difficoltà crescente a risposte chiuse (declinazioni, coniugazioni, trasformazioni di frasi, brevi traduzioni, domande grammaticali ecc.). Il foglio vidimato per la prova (brutta compresa) sarà fornito dai docenti. Non portate fogli, solo biro e orologio (il telefonino va spento e smartwatch tolti). Non serve il dizionario.

La prova non ha alcuna incidenza nella valutazione futura dello studente: è semplicemente un placement test, come si usa nei corsi di lingue, il cui unico scopo è collocare lo studente stesso nel corso più adatto al suo livello. Per questo motivo consigliamo di ripassare un po' di latino durante l'estate, per non affrontare la prova eccessivamente al di sotto delle proprie competenze e di conseguenza venire poi assegnati a un corso di livello troppo basso, con scarsa soddisfazione. Ciò vale in modo particolare per chi abbia sospeso lo studio del latino da parecchi anni: talvolta si pensa di essersi dimenticati tutto, ma in un mese di esercizio si recupera molto, e consigliamo comunque di provarci: il primo livello, almeno, è molto facile.

 

2) Per favore, leggete qui con attenzione. Durante la prova, è estremamente importante che svolgiate il compito onestamente. Non farlo, per esempio tentando di copiare dai consueti siti Internet, è contrario al CODICE ETICO DELLA COMUNITA' UNIVERSITARIA, (che alleghiamo e vi invitiamo a leggere n particolare il PREAMBOLO (1 2 3) e gli artt. 1 3b 8a 10), ha conseguenze disciplinari per lo studente, dimostra che non avete capito a che cosa serve questa prova,indispone i docenti ed è del tutto privo di senso, dal momento che, fornendo una traduzione perfetta senza averne le competenze, verrete collocati in un corso di livello troppo alto per voi, di cui non riuscirete mai a superare l'esame.

 3)    Gli studenti che abbiano nel piano di studio latino al secondo anno possono sostenere la prova di ingresso già al primo, ancora freschi di studi liceali; raccomandiamo poi di non lasciare cadere del tutto la propria preparazione nell'anno che li separa dalla fruizione effettiva del corso.

Gli studenti che lo desiderino potranno poi prendere visione delle prove corrette (con modalità che indicheremo con la pubblicazione dei risultati)

Buon lavoro e a presto.

 

I docenti di Latino.

Andrea Balbo (andrea.balbo@unito.it)

Federica Bessone (federica.bessone@unito.it)

Ermanno Malaspina (ermanno.malaspina@unito.it)

Massimo Manca (massimo.manca@unito.it)

Ultimo aggiornamento: 19/08/2018 12:18
Campusnet Unito
Non cliccare qui!